Un pari al “Piccirillo” che accontenta sia il Gladiator che il Pomigliano

Pari a Santa Maria Capua Vetere tra il Gladiator e il Pomigliano. A vincere è la noia, visto che al di là del risultato, poche sono state le emozioni in campo al “Piccirillo”. Un punto che serve più al Gladiator che sale a quota 43 punti, mentre il Pomigliano coi suoi 38 punti non è ancora salvo. Un match che ha visto, tra le fila degli ospiti ben 5 ex, infatti oltre al portiere Alcolino, Pastore, Alfano e Imbriani hanno indossato la casacca del Gladiator negli anni scorsi, mentre nello staff , c’è il preparatore dei portieri De Caprio, l’anno scorso al Gladiator, e ironia della sorte, il figlio ha difeso la porta della juniores sammaritana. Ritornando al match, ed in particolare alla cronaca, per vedere un azione degna di nota, bisogna attendere il 18’ quando su cross di D’Anna, Varriale ci prova a volo, sul pallone si avventa il portiere ospite Alcolino, che lascia poi il pallone, ma De Carolis non ne approfitta, e il Pomigliano si salva. La partita cala nuovamente di ritmo, e al 27’ per gli ospiti è Suriani a tentare la conclusione, ma la sua mira è imprecisa.  Al minuto 33’, gli ospiti reclamano calcio di rigore su Labriola, ma l’arbitro giustamente lascia correre. Un minuto dopo, è ancora Suriano a rendersi pericoloso nell’aria del Gladiator, ma Patella, fa buona guardia. Pochi secondi dopo, si spegne abbondantemente alto il tiro di Varriale. Gli ultimi brividi del primo tempo, arrivano al 45’ con una punizione alta di De Carolis, così come lontano dallo specchio, finisce il tiro di Moracci. Nella ripresa, al 50’ l’uomo più attivo dei granata, Suriano, non trova la porta. Tre minuti dopo, Labriola a giro sorprende il Gladiator, ma la sua conclusione si infrange sul palo. La reazione dei sammaritani, è affidata a Pastore, ma la sua conclusione è deviata in angolo. Al minuto 68, il Gladiator ha possibilità di passare in avanti con un calcio di punizione di De Carolis, ma la sua conclusione è lenta, e termina tra le braccia di Alcolino. Cinque minuti dopo e l’ex Alfano, che pesca Cuomo, il quale tira debolmente ma la palla riesce a superare in uscita Patella, ma l’intervento di Manzi, evita il peggio ai locali. Nei minuti finali, si sveglia il Gladiator, al minuto 78, Pastore ci prova dai 30 metri, vede fuori dai pali Alcolino, ma il suo tiro sfiora di poco la traversa. Due minuti dopo, Varrialle pennella, per il solito Pastore, che di testa prova a sorprendere Alcolino, ma con un colpo di reni, l’estremo difensore del Pomigliano, in angolo, salva i suoi.  Negli ultimi 5’ il Gladiator prova a schiacciare il Pomigliano, ma il muro granata regge e non bastano i 3’ di recupero per vedere una rete. Al “Piccirillo” termina in parità col Pomigliano che ancora non salvo, cercherà nelle prossime partite di raccogliere i tre punti che equivalgono alla salvezza.

GLADIATOR-POMIGLIANO = 0-0

 GLADIATOR: Patella, Odierna, Donnarumma (43’ Zanfardino), Pontillo, Lagnena, Manzi, D’Anna (61’ Leone), Brogna, Pastore Pietro, Varriale, De Carolis (80’ Anzalone). In panchina: Di Donato, Alterio, Capitelli, Di Franco, Falivene, Scielzo. Allenatore: Teore Grimaldi

 POMIGLIANO: Alcolino, Pastore Gabriele, Esposito Salvatore, Di Roberto, Iovinella, Moracci, Cuomo, Alfano, D’Angelo (88’ Valentino), Labriola, Suriano. In panchina: Esposito Gennaro, Avella, Menna, Liberti, Imbriani, Mattioli, Di Siervi, Manfrellotti. Allenatore: Biagio Seno

 ARBITRO: Stefano Camilli della sezione di Foligno

 NOTE: Spettatori: 250 con sparuta rappresentanza ospite.  Ammonito: D’Angelo (P).

0 Risposte Destinatario "Un pari al "Piccirillo" che accontenta sia il Gladiator che il Pomigliano"